Vetrina

Cari blogger e lettori,

vorrei invitarvi tutti a lasciare nei “commenti” i link di due dei vostri scritti più significativi, quelli che sentite più cari. Sarà un modo per conoscervi attraverso le parole che VOI pensate vi rappresentino meglio.

A presto,

q40a.

L’infinito

Quando sono felice non ho nulla da dire. Mi è passata la voglia di scrivere. Anche quella di pensare. Se mi soffermo un attimo, posso prendere coscienza di quanto effimero sia questo momento. Meglio non correre il rischio…il naufragar m’è dolce in questo mare. 

Bea

3 anni, scalza in giardino, agita le mani in aria. “Sono esausta, ah come sono esausta!”

“Bea”, le chiedo ridendo, ” cosa vuol dire essere esausti ?”

Mi osserva scrupolosamente le labbra e dice :”Avere il rossetto rosso.”

Vuoi vedere che questa scamorza, a 3 anni, ha capito che quando metto il rossetto rosso, è perché sono stanca di tutto, tutti, inclusa me stessa?

Dottoré 

Dottoré sono passata a dirti che tu sei sfortunata. Si, dottore’, non mi guardare così, tutti i figli unici lo sono. Io ti auguro con tutto il cuore di incontrare un marito che ti faccia compagnia dottoré. Ma te lo auguro con Tutto il mio cuore.

La dottoré si è commossa, con Tutto il suo cuore.