Farsene un baffo 

Silvio aveva incontrato una ragazza speciale. Una donna completa, che gli faceva battere il cuore come un quindicenne. Aveva il corpo di Barbie, il cuore di Madre Teresa di Calcutta e capacità amatorie di Moana Pozzi. Senza considerare le bontà che sapeva preparare in cucina. Della lista di cose che Silvio desiderava in una donna, questa fata biffava tutte le caselle. Piccolo particolare non troppo gradito, una leggera peluria bionda sul labbro superiore, apprezzabile soprattutto in controluce. A nulla erano valsi i tentativi di Silvio di consigliare una ceretta. Testardamente, lei voleva essere accettata così come era. In realtà c’era anche una fitta rete di piccoli peli all’interno delle narici. Silvio aveva proposto un colpo di pinzetta. Ma lei rifiutava di depilarsi le nari come un uomo. Qualche tempo dopo, esasperata da questi commenti, che minavano la sua autostima, Barbie lo lasciò. Era dicembre e per Natale Silvio ricevette un cartoncino di auguri. Al suo interno due strisce depilatorie usate, disposte a mó di baffo. 

Perché le cose, quando fatte di propria sponte, sono più accettabili. 

Annunci

36 thoughts on “Farsene un baffo 

  1. Ricordo di aver letto una donna che rispondeva ad una donna, che è parte dell’essere femminile una certa cura per l’uomo e il piacere di sedurlo quotidianamente…
    Ora mettetevi d’accordo tra di voi su cosa sia esser donna, noi uomini da par nostra assistiamo in silenzio… 😉

    Liked by 1 persona

    1. Credo che le imposizioni non piacciano a nessuno e quando su di un piatto d’argento viene servito dell’ottimo bollito, poco importa se ci sia o meno della senape. Ma l’incontentabile è tanto uomo quanto donna . E poi la seduzione è un’arte che potrebbero imparare pure gli uomini. Baci

      Liked by 1 persona

      1. Do, è evidente che non afferri mai il senso comico di ciò che scrivo , e mi dispiace perché io mi delizio e rido da sola quando lo faccio. Che è l’obiettivo principale di chi scrive, come me, senza ambizioni letterarie. La buona notizia è che sei libero di leggere ciò che ti piace senza angustiare nessuno. Cari e cari saluti.

        Liked by 1 persona

      2. non si finisce mai di scoprire i nostri difetti… tipo per esempio conosco un tale che a 40 anni suonati si è reso conto di essere un tappo, il giorno prima andava tutto bene, poi puff 40 anni preciso ed eccolo che si vedeva alto mezza mela o poco più….
        E mica aveva cambiato niente… beh quasi, aveva avuto voglia di farsi un giretto, dopo tanto tempo sempre con la sua amante, aveva voluto farsi una passeggiata per i fatti suoi.
        La ritorno non c’era più lei, sul principio c’era rimasto male ma poi la storia di essere così…. minuto l’aveva surclassato… era un po’ narciso mi sa … fatto sta che insomma lontano dalla sua Dulcamara valeva proprio poco, come un tappo appunto…

        Del resto che altro poteva volere un bel pezzo di sughero quale lui?

        http://igiustiezanza.it/it/i-nostri-vini/dulcamara/

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...