Memorie di una casalinga mancata

Lo confesso, le migliori conversazioni con me stessa avvengono sempre quando stiro. Tra uno sbuffo di vapore ed uno spruzzo di amido, prendono forma vaneggiamenti di varia natura. Mi vengono in mente mamma e nonna che hanno dedicato una vita alla causa di emancipazione della donna. Mamme lavoratrici entrambe, mi hanno insegnato che senza uno stipendio tuo non puoi dirti davvero indipendente.
E mio malgrado, anzi per malgrado degli altri,sono diventata una donna in carriera. Nel senso che da far crescere, nella vita, ho solo quella. Ho raggiunto una triste serenità. O forse è meglio dire pacata rassegnazione? Ho attraccato la barca? O mi sono arenata?
A volte mi sembra di far torto alla zingara che è in me, che ha fatto e disfatto tante vite in una sola. Ma ognuna di queste vite è disgiunta dalla precedente e dalla successiva. Come fosse una bolla a se’. E a quasi40anni “devi mettere radici”!!
Ci risiamo, farnetico ancora in lavanderia, da brava casalinga mancata, ma il bucato mi da un gran sollievo!

Annunci

7 thoughts on “Memorie di una casalinga mancata

  1. Bellissimo questo piccolo racconto. Le migliori conversazioni avvengono quando abbiamo davanti a noi chi forse realmente sa ascoltarci. Che potrebbe essere nessuno per i più pessimisti o noi stessi per i più ottimisti. Ma è solo un’opinione! 🙂

    Mi piace

      1. Proprio a proposito di ciò ho compilato la mia nuova prima pagina. Se ti va puoi leggere “mi presento”. 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...